L'OPPOSIZIONE DI MARTE DEL 2020

Nel 2020 il pianeta rosso ha avuto una bellissima opposizione in quanto la sua vicinanza alla Terra era tale che il disco del pianeta al telescopio era davvero bello grande. Ho osservato per mesi la superficie del pianeta molto mutevole con il passare delle ore. Ho osservato i cambiamenti della calotta polare che si riduceva di dimensioni ogni giorno essendoci l'estate marziana in corso. In un occasione ho potuto osservare e casualmente fotografare una delle sue famose tempeste di sabbia: su un lato del disco infatti i dettagli erano spariti, non si vedevano perchè nascosti dalla polvere rossa che i potenti venti marziani alzavano. Per le foto ho utilizzato il mio solito Newton 254/1200mm con la sua Eq6 pro. La camera era la Asi 290MC con filtro Ir/Uv cut per contrastare il seeing. La focale usata da 3.600mm a 4.200mm. Ho provato anche con l'infrarosso ma data la mia inesperienza non sono riuscito a vedere risultati diversi. Adesso bisognerà aspettare due anni per la prossima opposizione ma per l'occasione saremo anche più preparati.